Via Francigena – Giorno 2

Passo della Cisa
via-francigena-santuario-cisa

Santuario della Cisa

Stamattina faccio colazione insieme con gli altri ospiti dell’ostello, ma sono l’ultimo ad uscire: preferisco attendere un attimo che l’aria si scaldi per affrontare la discesa. Prima del Passo della Cisa, sfilo tutti i camminanti, e mi fermo a fare qualche foto allo scollinamento al santuario del passo. Da qui inizia la discesa lungo la strada statale per i primi due chilometri, poi prendo una deviazione proposta dalla guida che ho nelle borse e che mi permette di attraversare delle piccole frazioni senza il minimo traffico su strada molto sicura.

via-francigena-deviazione-cisa

Verso Gravagna

Supero Gravagna San Rocco, e poi Groppoli, prima di rientrare sull SS62 dopo 15 km dalla mia partenza. A Mignegno la discesa è praticamente terminata, ed inizio a pedalare lungo il fiume Magra che mi porta fino a Pontremoli, ed inseguito a Villafranca Lunigiana e Terrarossa. Poco dopo Aulla, le indicazioni per la via Francigena mi guidano verso la SP57 che si stacca dalla statale in direzione di Pomarino.

via-francigena-chiesa-bardone

Vista da Ponzanello

Ed è proprio qui che inizia una breve ma intensa salita in mezzo ad un fitto e rigoglioso bosco di robinie in fiore. Dopo qualche decina di metri in cui mi sono addentrato nel bosco, inizio a sentire un ronzio decisamente forte, tipico della sciamatura delle api. Vedendo la temperatura, il bosco in fiore, e il periodo dell’anno, non escludo la mia idea. Dopo un paio di tornanti scopro effettivamente un’apicoltura.

via-francigena-pontremoli

Pontremoli

Proseguo imperterrito e quando scollino incrociando la SP9 stanchissimo, vedo per la prima volta il mare all’orizzonte. Raggiungo subito Fosdinovo dove mi addentro per un attimo nel cortile del bellissimo castello, e poi mi butto nella discesa che mi porta Borghetto Melara quando il mio GPS indica 67 km. Da qui la strada corre parallela alla costa, e mi porta in pianura fino a Marina di Massa dove raggiungo il campeggio per la notte. Dopo una doccia e un pochino di riposo, vado a fare un giro fino al mare e la sera mi fermo a mangiare nel centro di Massa./p>

Scarica