Eroica

Scarica

Riassunto

L’Eroica e’ una manifestazione cicloturistica che si svolge in quel di Siena in gran parte su strade bianche (vedi sito ufficiale). La gara si compie ad ottobr in un solo giorno su tre distanze: 70 km, 135 km e 205 km. Il percorso lungo (205 km) ha il grosso vantaggio di essere segnalato in modo permanente e veramente efficace durante tutto l’anno dal cartello “L’Eroica” ad ogni bivio. Sapendo di questo percorso, ho raccolto un po’ di informazioni su internet, e ne ho trovate tante con tappe, altimetrie, percorsi gps. Il giro parte ufficialmente da Gaiole in Chianti, ma e’ un percorso “ad anello”, pertanto e’ possibile cominciare da dove si desidera: io per comodita’ ho scelto Siena. Arrivando in treno infatti, le stazioni piu’ vicine che ho trovato sono state Siena (4 km da Due Ponti) e Montevarchi (15 km da Gaiole in Chianti).

Io ho deciso di coprire il tracciato in tre giorni di bici, che devo ammettere sono stati impegnativi sia per i continui saliscendi, che per il sole e il fondo sterrato che impegna molto di piu’ dell’asfalto. E’ spesso possibile deviare per uscire dal percorso ed accedere ad una strada asfaltata piu’ alla portata. Esistono diversi punti di appoggio dove dormire, soprattutto agriturismi, ma credo sia meglio organizzarsi in anticipo sulle soste da effettuare, per non trovarsi a dover scegliere una soluzione costosissima o dover pedalare a lungo per trovare un posto disponibile. Io mi sono fermato in campeggio a San Giovanni d’Asso una notte prima, due notti poi a Siena. In questo modo il terzo giorno ho potuto viaggiare con la bici scarica di qualunque peso aggiuntivo. Esistono agenzie che si offrono di portare i bagagli a chi fa il percorso.

C’e’ anche la possibilita’ di farsi spedire una scheda alla quale far applicare 6 timbri da bar/agriturismi/ristoranti lungo la via, allo scopo di ottenere il certificato dell’Eroica al termine del giro. Io l’avevo, ma dopo aver mancato il primo timbro, ho deciso di non preoccuparmene troppo e ho proseguito senza pensarci piu’.

Difficolta’

Questo e’ un giro veramente impegnativo nonostante le altitudini non siano mai eccessive. Le difficolta’ maggiori derivano da tre fattori: il tragitto non e’ quasi mai pianeggiante, e’ in gran parte su sterrato, se si decide di dormire in campeggio occorre coprire distanze sopra i 70 km ogni giorno per trovarne uno. Inoltre, d’estate potrebbe essere veramente troppo caldo per questo percorso. Il percorso su sterrato e’ sempre percorribile da auto, perche’ spesso si tratta di strade provinciali semplicemente non asfaltate che pero’ sono percorse da pochissime auto. Qualche tratto di discesa su sterrato e’ un pochino pericoloso perche’ scivoloso per via della ghiaia che ricopre il manto stradale. Consigliabile indossare sempre il caschetto.

Raggiungibilita’

Arrivare a Siena con la bici al seguito non e’ facile. Bisogna armarsi di pazienza e pianficare bene i propri spostamenti per non incappare in coincidenze perse e tempo sprecato. Io mi sono organizzato cosi’: partenza da Milano con il treno delle 17.20 da Centrale per Bologna. Arrivo a Bologna alle 20.08. Alle 20.40 regionale per Firenze. Arrivo a Firenze alle 22.08. Li’ ho dormito in un ostello nei pressi del Ponte Vecchio. Al mattino seguente treno delle 8.10 da Firenze Santa Maria Novella per Siena. Alle 9.38 ero a Siena. Mi sono mosso in questo modo perche’ ho deciso di non smontare la bici, visto che con le borse e la tenda, mi sarebbe stato scomodo. Se si volesse smontare la bici, Frecciarossa e Frecciabianca e InterCity accettano la bici impacchettatta, e quindi il viaggio si potrebbe notevolmente accorciare.

Bellezza

Si attraversa la vera campagna toscana su strade per nulla trafficate ed immerse nei colli. Per gran parte del tempo si viaggia da soli con i soli suoni della natura, intervallati ogni 10 minuti o forse di piu’ dal passaggio di un’auto. Dal punto di vista naturalistico e’ un capolavoro continuo, e poi si passa da Siena che merita decisamente una visita e da sola vale il prezzo della gita.

Alloggio

Esistono diverse possibilita’ soprattutto in agriturismi presenti lungo l’intero percorso dell’Eroica, ed eventualmente alberghi uscendo leggermente dal tragitto: per esempio a Siena. Non sono a conoscenza dei prezzi pero’. Per quanto riguarda i campeggi la scelta e’ praticamente obbligata se non si vuole uscire dall’Eroica per un lungo tratto: San Giovanni d’Asso (Camping Il Treccolo) e Siena (Camping Colleverde – l’unico campeggio a Siena).

Costi

I costi sono relativi al biglietto del treno, alloggio e cibo. Il viaggio per raggiungere Siena puo’ essere lungo, soprattutto dal nord d’Italia. Per l’alloggio, e’ possibile abbassare la spesa dormendo in campeggio, ma si costringe ad aumentare l’impegno e il tempo in bici.

Per quanto riguarda il cibo esistono diverse possibilita’ e non e’ detto che a Siena si debba spendere molto: io ho cenato con antipasto, primo e acqua a 15 euro in centro a Siena. Questa era la mia stima della forchetta dei costi, alla fine mi sono piazzato nel mezzo:

eroica-preventivo

Preventivo

Diario di Viaggio