Ciclabile Lecco – Milano

 

Scarica

 

Riassunto

Visto il bel tempo del weekend del 5 giugno e la previsione di una corsa in montagna domenica, ero alla ricerca di un percorso nuovo e pianeggiante. La ciclabile da Lecco a Milano è stata in questo senso una piacevolissima sorpresa che ha superato di gran lunga le mie aspettative.

Il percorso è indicato precisamente una volta abbandonato il centro di Lecco: proveniendo dal centro della città, si attraversa il ponte sull’Adda, si svolta a sinistra e dopo meno di 500 metri si trova il cartello per la ciclabile sul lato esterno di una curva a destra. Una volta preso il percorso non si può più sbagliare fino a Milano. Il paesaggio è veramente gradevole: si costeggia inizialmente il lago di Garlate con il suo elegante lungolago, e poi l’Adda con una serie di chiuse sui canali e centrali idroelettriche, per arrivare infine al Naviglio della Martesana che permette di attraversare Milano fino alla stazione Centrale.

Difficolta’

Tragitto lungo (75 km circa), ma molto pianeggiante, senza strappi e sempre ben protetto con assenza di tratti in comune con automobili. Le indicazioni sono puntuali, ma spesso nemmeno necessarie, perchè la ciclabile non presenta quasi alcuna interruzione.

Raggiungibilita’

Sia Lecco che Milano sono facilmente raggiungibili in treno. Io ho percorso la pista nella direzione Lecco – Milano (in leggera ed impercettibili discesa), quindi sono arrivato dapprima in treno a Lecco (circa un’ora da Milano), e poi sono rientrato a Como da Milano (meno di un’ora con Tilo).

Bellezza

Devo essere sincero, sono partito con i miei soliti pregiudizi per cui un percorso pianeggiante che per di più si conclude a Milano (che io non adoro molto) non potesse offrire grandi spunti paesaggistici. Invece, si comincia con il bellissimo lago di Como dal ramo di Lecco, si prosegue con il lago di Garlate ed il suo lungolago molto carino con parchi dove rilassarsi, e poi quando si costeggia l’Adda ed il Naviglio le chiuse, la pista proprio a filo d’acqua, i continui cambi di sponda e le imponenti centrali idroelettriche rendono l’esperienza veramente piacevole. Inoltre si trovano qua e là simpatici punti di ristoro con possibilità di noleggio bici, attraversamento dell’Adda su piccole chiatte ed attività con kayak. E’ una pista ben organizzata e molto viva, sfruttata anche da molte persone.

Alloggio

Non direi che sia necessario. La pista si completa in un giorno anche partendo da Milano in treno in mattinata per Lecco e rientrando in bici.

Costi

Il costo principale è per il treno: da Milano il treno per Lecco con trasporto bici è sui 12 euro circa. Per il pranzo si possono trovare alcune alternative lungo il percorso, e con piccole deviazioni nei centri cittadini che si attraversano lungo l’Adda si può ampliare la propria scelta e rispettare il proprio budget.

Diario di Viaggio